I Giganti della discordia: colonialismo culturale, passività politica e democrazia

Il MIBACT (Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo) si interessa dell’area di Monte Prama e ne annuncia l’acquisizione, per una gestione diretta del sito e dei suoi reperti. Sappiamo di cosa si tratta. I Giganti di Monte Prama sono una delle poche vestigia del passato sardo note fuori dall’isola. I…

Continue reading →

Israele, Italia, colonialismo ed egemonia

Le mistificazioni politiche e mediatiche sulla questione palestinese a cui stiamo assistendo in Italia non sono un caso né sono circostanze contingenti. Si legano anzi a processi profondi della storia italiana contemporanea ed emergono anche in altre occasioni. In Sardegna dovremmo saperlo bene. La natura stessa dello stato italiano, così come si è formato e…

Continue reading →

Il futuro della “Sarda Rivoluzione”

Nella giornata dedicata al ricordo dei fatti del 28 aprile 1794 e del periodo rivoluzionario sardo, Die de sa Sardigna, con Maurizio Onnis, autore di testi scolastici, scrittore e attualmente sindaco di Vaillanovaforru, abbiamo realizzato una conversazione storica che è andata in diretta nella pagina Facebook e nel canale YouTube di Corona de Logu (assemblea…

Continue reading →

Tiranni, statue e nazionalismi: domande giuste, risposte sbagliate, trappole da cui uscire

Una mozione del gruppo sardista in Consiglio comunale a Cagliari, a proposito della statua di Carlo Felice, innesca una polemica su simboli, memoria, storia e arredi urbani. Non è la prima volta e, come quasi sempre, l’impressione è che sia tutto sbagliato. La proposta del PSdAz cittadino, alleato con la destra italiana più o meno…

Continue reading →

Cent’anni del PSdAz: contesto e premesse di una rivoluzione tradita

Ieri ricorreva il centesimo anniversario della fondazione del Partito Sardo d’Azione, su Partidu Sardu (per antonomasia). È un’occasione preziosa per riflettere sul nostro recente passato e sul nostro presente. Occasione colta parzialmente e con qualche distrazione. Non prendo in considerazione il discorso fatto ieri a Oristano dal presidente della Regione Christian Solinas, la cui retorica…

Continue reading →

Sardaragate*, cadute dal pero, affari opachi, stellette e assestamenti politici

Non morivo dalla voglia di parlarne. Mi sembra che ci siano parecchie cose che debbano ancora emergere dalla vicenda di Sardara. Però forse è utile chiarirne le proporzioni e i vari aspetti. L’indignazione per la violazione delle norme anti-covid, ovviamente giustificata, è solo la superficie della faccenda e può essere anche usata come diversivo. Non…

Continue reading →

Nuovo libro, nuove necessarie riflessioni su indipendentismo, sardismo, democrazia in Sardegna

Cristiano Sabino e Giovanni Fara provano a condensare in un libro un’analisi sulle recenti vicende dell’indipendentismo sardo, con sguardo critico e autocritico. Un’operazione necessaria, al di là delle consuete discussioni tra militanti o ex militanti e delle inutili schermaglie sui social media. Necessaria ma non sufficiente, questo è anche banale precisarlo. Ne sono consapevoli gli…

Continue reading →

Articolo per Filosofia de Logu e seconda presentazione del libro del collettivo

Nel sito di Filosofia de Logu esce un mio articolo, su tematiche già variamente trattate anche qui su SardegnaMondo. La Sardegna è un luogo delimitato da una geografia intransigente. Non c’è verso di ignorarla, se non a prezzo di mistificazioni. È anche una terra abitata continuativamente da millenni. Per questo è anche un luogo su…

Continue reading →

Di chi è la Sardegna? Zone colorate, inadempienze politiche e sindromi coloniali

È complicato gestire una situazione eccezionale come una pandemia, contemperando le esigenze di territori diversi per estensione, demografia e condizioni sanitarie. Aggiungerci il carico delle reazioni compulsive e della disinformazione è un po’ troppo. Nei giorni scorsi si è letto e sentito di tutto, con la solita coda di polemiche social senza capo né coda….

Continue reading →