I 50 anni dello scudetto del Cagliari e la questione sarda: un articolo per menelique

Esce oggi su menelique un mio pezzo sull’epopea del Cagliari di Gigi Riva, a cinquant’anni dal suo primo e unico scudetto. Non per rovinare la festa – già rovinata di suo dall’emergenza covid-19 – bensì per celebrare quell’evento, così significativo sul piano dell’immaginario collettivo, senza però rinunciare alla contestualizzazione storica e alla riflessione. Nell’articolo sono…

Continue reading →

Quel che è stato fatto, quel che resta da fare: inettitudine e interessi opachi nella gestione sarda dell’emergenza covid-19

Ieri sera è stata finalmente emessa l’ennesima ordinanza del presidente della giunta regionale Solinas a proposito della fantomatica Fase 2. Non c’è traccia di un’elaborazione in proprio e di una prospettiva che si discostino dalla piatta esecuzione, in termini persino più prudenti, delle disposizioni governative centrali. Se si spoglia tutta l’azione della giunta regionale dalla…

Continue reading →

Informazione e propaganda in Sardegna: l’emergenza covid-19 e una discussione necessaria

Non so se avrei scritto qualcosa sul tema, se non fosse stato per l’orrido video firmato giunta Solinas, uscito oggi. Si intitola “La Sardegna è più forte” ed è stato lanciato con tanto di hashtag (urgente, proprio) sulla pagina Facebook della RAS (non chiedetemi di linkarvela qui, andatevela a vedere di là). Un montaggio di…

Continue reading →

Ricorrenze divisive: il 25 e il 28 aprile tra tentativi di normalizzazione e conflitti sociali e politici in corso

Il dirigente del polo liceale di Alghero, con una circolare, proclama che gli unici giorni di legittima sospensione delle attività scolastiche quest’anno saranno il 25 aprile e il primo maggio. Nessuna traccia del 28 aprile, pure festività prevista nel calendario scolastico regionale, ossia l’unica fonte ufficiale che faccia testo in materia. Quali siano le motivazioni…

Continue reading →

Crisi come opportunità: nuovi paradigmi economici e politici per la Sardegna del dopo epidemia

L’auspicio che dalla crisi sanitaria globale riusciremo a trarre qualche insegnamento va sostenuto da qualche idea, da qualche proposta. O almeno dall’indicazione di una prospettiva generale a cui rifarci. La sensazione, molto forte, è che chi può si stia già ri-organizzando per ricavare da questa crisi ulteriori benefici e irrobustire così la propria posizione di…

Continue reading →

Cronache dalla colonia oltremarina ai tempi della pandemia da coronavirus: aggiornamento

Tenere aggiornato il diario della pandemia è un utile sfogo alla frustrazione (lo ammetto), ma è anche un modo per fissare la memoria di quel che accade. La situazione in Italia è pesantemente condizionata dalla scellerata gestione dell’epidemia fatta in Lombardia. La famosa “locomotiva economica del Paese” con la sua “capitale morale” sta dimostrando quanto…

Continue reading →

Coronavirus, internazionalismo, subalternità e studi postcoloniali

L’epidemia di Covid-19 sta suscitando molte riflessioni interessanti e ci sta squadernando sotto il naso le grandi contraddizioni della nostra epoca declinante. Questo, oltre a mettere drammaticamente in luce la stoltezza e la cialtronaggine delle classi dirigenti (in primis quella italiana, e quella sarda al seguito). Eppure, anche laddove si rinvengano ragionamenti fecondi e spunti…

Continue reading →

Il (con)federalismo è la soluzione, non il problema, e non solo in Italia

Una delle questioni ricorrenti dentro il dibattito pubblico sull’emergenza Covid-19 è quella del “regionalismo” italiano come concausa dell’evidente fallimento delle politiche di contenimento del contagio. Che si tratti di fallimento lo attestano i dati – almeno in alcune realtà – e lo indica indirettamente la stessa ricerca compulsiva di capri espiatori e di diversivi. Il…

Continue reading →

Cronache dalla colonia in tempi di pandemia, ennesima puntata

Subito una premessa, così ci togliamo il pensiero. Evitiamo di fare stupidaggini. Le misure prudenziali e preventive sono necessarie. Portiamo pazienza e cerchiamo di non ammalarci e soprattutto di non far ammalare le persone più a rischio (anziani, immunodepressi, ecc.). Tanto lo so che ciascuno di noi ne conosce, quand’anche non appartenga direttamente a una…

Continue reading →