La politica alternativa fatta con gli stessi mezzi della controparte non è una politica alternativa

In diverse occasioni ho argomentato su queste pagine la sostanziale inesistenza storica della politica in Sardegna. La condizione di subalternità economica e culturale ha impedito negli ultimi due secoli il maturare di dinamiche socio-politiche autonome, situate, pienamente dispiegate. L’essere una porzione territoriale marginale e tributaria di qualcos’altro ha prodotto e perpetuato dinamiche sociali e politiche…

Continue reading →

Il triangolo no: una risposta a Paolo Maninchedda

In un pezzo sul suo blog “Sardegna e Libertà”, Paolo Maninchedda, già assessore ai Lavori pubblici con la giunta Pigliaru e ancor prima presidente di importanti commissioni consiliari in diverse legislature, lancia un appello alla mobilitazione per creare un fronte politico comune, antitetico all’attuale maggioranza in Regione, ma non precisamente coincidente col centrosinistra a guida…

Continue reading →

Il virus non è il nemico: paura, infodemia e autoritarismo ingredienti della distopia in corso

La sensazione di impotenza davanti all’espansione dei contagi da SARS-CoV-2 è forte e si tramuta facilmente in esasperazione, quando non in ricerca di uno sfogo e/o di un capo espiatorio. È normale. Probabilmente non abbiamo ancora visto nulla. Benché ormai alcune cose si sappiano su questo virus, sulla sua contagiosità e sulle sue conseguenze, sembra…

Continue reading →

Quadro politico e prospettive nella Sardegna della pandemia

La crisi della democrazia rappresentativa è uno degli elementi di questo momento storico complicato. Una crisi dovuta al mutamento delle forme produttive e dei rapporti sociali su cui si è fondata, tra Otto e Novecento, questa “realtà immaginata”, in funzione dell’egemonia delle borghesie nazionali. Tale fenomeno assume contorni specifici a seconda del contesto in cui…

Continue reading →

La covid-19, la crisi e i limiti della nostra specie

Non è la covid-19 a generare la crisi, bensì il contrario. La percezione secondo cui sia l’epidemia a generare sconquassi economici e sociali è ingannevole, È l’effetto dell’infodemia (ossia dell’epidemia di informazione ossessivo-compulsiva) e della nostra incapacità di guardare alle cose in una prospettiva storica. Non ci siamo evoluti per affrontare questo genere di situazioni….

Continue reading →

Respiro corto, sguardo miope, afonia

Interessante articolo sulla Nuova online di pochi giorni fa. Una sorta di intervista a più voci in tema di federalismo e di riforme istituzionali a più livelli. Coinvolti nel dibattito lo storico Gian Giacomo Ortu e i noti politici sassaresi di lungo e lunghissimo corso Gianfranco Ganau e Beppe Pisanu. Tutti e tre molto critici…

Continue reading →

Sardegna come parco per turisti e insularità in costituzione: quando la fantasia al potere è pericolosa

Una mattina qualsiasi d’autunno, su un canale radio RAI la trasmissione di servizio Ondaverde comunica che sono segnalati dei rallentamenti sulla Strada Statale 131. Dove, di preciso? Tra “San Lussorio e Abba(s)santa” (così, con la “s” sorda). Sull’errore di pronuncia possiamo sorvolare. Sulla fantomatica esistenza di un posto denominato San Lussorio, no, dato che appunto…

Continue reading →

Inadeguata risposta all’emergenza covid-19 e questione sarda

Mentre nel mondo, Italia compresa, si parla di “seconda ondata” della pandemia di covid-19, la Sardegna conosce la sua prima espansione del contagio. Era tutto abbastanza prevedibile (e previsto): un’isola sostanzialmente covid free fino a maggio, una volta spalancate le porte al flusso turistico, si ritrova a fare i conti con la diffusione del virus….

Continue reading →