Sacrificio sbagliato

Fuori dal circuito mediatico dominato dalla televisione, non ha mancato di suscitare discussioni la decisione dell’Ufficio scolastico regionale di organizzare insieme alle forze armate un’iniziativa di propaganda militare: far spedire ai ragazzi delle scuole medie una lettera di Natale ai soldati sul fronte afghano. Un modo come un altro per inculcare l’idea malsana che siamo […]

Continue reading →

La sindrome del tamburino

Come si poteva facilmente prevedere, l’apparato culturale sardo si appresta ad essere in prima fila per salvare la faccia all’Italia. Fioccano contestazioni (pretestuose e poco comprensibili, a dire il vero) circa la festa dell’unificazione italiana prevista per il 17 marzo, ma ecco la notizia che dovrebbe riempirci di soddisfazione: la scuola sarda intende mobilitarsi per […]

Continue reading →

Istruitevi!

Tempi di “riforme” universitarie e scolastiche, tempi di contestazioni. A molti sembra un déjà vu. In un certo senso lo è. L’Italia, come compagine storica e politica, ha sempre nutrito e spesso messo in pratica l’avversione delle sue classi dominanti verso l’emancipazione sociale e culturale del proprio stesso popolo. A fasi alterne, con accelerazioni progressiste […]

Continue reading →

Mancanza d’ignoranza

Inizia la scuola e sembra la solita routine. Alle proteste ci siamo abituati, alla mediocrità dei ministri dell’istruzione (fatte salve rare eccezioni) pure. Fatto sta che siamo arrivati al fondo del barile e ormai abbiamo pure cominciato a scavare. La scuola italiana è allo sfascio. Non bastassero carenze edilizie e una cronica e diffusa mancanza […]

Continue reading →

Perché non possiamo non parlare di scuola

Anche in Sardegna, sembra con qualche motivo di sorpresa, comincia a manifestarsi in tutta la sua evidenza quella che può definirsi una delle vere emergenze sociali, culturali, politiche ed economiche di questi tempi. Benché altre fanfaluche, abilmente propalate, occupino più facilmente le prime pagine dei notiziari, non si può negare che la destrutturazione sistematica e […]

Continue reading →

La questione linguistica sarda: qualche riflessione

Passa il tempo, ma la questione linguistica sarda non cessa di essere attuale. A chi riteneva (o auspicava) che i nuovi media rendessero obsoleto il problema per… estinzione spontanea dell’oggetto (il sardo), tanta pervicacia del medesimo nel sopravvivere e nel perpetuarsi anche nelle forme della modernità deve sembrare un sortilegio. Eppure la tanto arcaica, povera, […]

Continue reading →