Coscienza di sé o estinzione

Vedo un servizio di telegiornale sardo, dedicato allo sciopero della scuola (sacrosanto), e sento in sottofondo alla manifestazione l’inno di Mameli. Leggo scandalo e allarme a proposito della mancata partecipazione della Brigata Sassari alla parata militare del 2 giugno, a Roma. Vengo informato che per l’imminente chiusura della campagna elettorale arriveranno in Sardegna esponenti politici […]

Continue reading →

La scuola italiana in Sardegna: un nodo da sciogliere

Inizia settembre, il capodanno sardo, e inizia ufficialmente il nuovo anno scolastico. Non è mai stato troppo sereno, negli ultimi anni, ma quest’anno pare esserlo ancor meno. L’ennesima stretta autoritaria voluta dal governo italiano con la sua “Buona scuola” insiste su una situazione già indebolita, esito non casuale di un disegno di depotenziamento culturale in […]

Continue reading →

La scuola sarda e i (finti) rimedi peggio del male

Michelangelo Pira ipotizzava un modello di comunità fondato sulla scuola, dove la scuola non fosse un elemento separato dal resto, ma fosse uno spazio aperto di apprendimento, socializzazione e persino produzione. Teorizzava anche la “scuola impropria” quella congerie di pratiche, nozioni, forme di socializzazione che si apprendono dall’esperienza diretta a contatto con “i grandi”, sul […]

Continue reading →

Lo scandalo della normalità

Fa scalpore, in Sardegna e fuori, il fatto che un ragazzo sardo sostenga l’esame di terza media in sardo e lo superi a pieni voti. A ben guardare di notizia ce n’è più d’una. Una è appunto l’uso del sardo come lingua normale, dunque anche veicolare (ossia usata per trattare altre materie), un’altra è che […]

Continue reading →

Prendiamoci la scuola

Partiamo dalla solita farsa, allestita per noi da mass media e politica sarda. Nella prossima manovra di bilancio il governo avrebbe inserito (il condizionale è d’obbligo) una rata del maltolto tributario sottratto alla Sardegna dallo stato italiano nel corso degli anni. Di conseguenza oggi il panorama informativo si divide tra chi grida al clamoroso successo […]

Continue reading →

Il vero debito

In tempi di slogan a base di spread, default e debito sovrano è facile perdere di vista la realtà. Ottenebrati dalla neo-lingua, continuiamo a scambiare per scienza un apparato di credenze mistiche fondate sulla fede che vi si ripone: libero mercato, crescita, politiche monetarie, pareggio di bilancio, homo oeconomicus, mano invisibile, keynesismo (neo- o post- […]

Continue reading →

Se non è emergenza questa…

Dati allarmanti dal mondo della scuola sarda. Un quarto dei nostri ragazzi abbandona precocemente gli studi, senza conseguire nemmeno un diploma superiore. Non è una novità, ma a metà degli anni 2000 la tendenza sembrava invertita: gli abbandoni scolastici, sempre alti in Sardegna, calavano. Merito anche di un’azione di governo regionale che finalmente metteva mano […]

Continue reading →