L’autodeterminazione dei sardi e la rimozione dell’ineludibile

Le polemiche sulla composizione delle liste per le elezioni italiane del 24 e 25 febbraio prossimi hanno evidenziato un nodo strutturale della nostra condizione storica: il mai risolto rapporto di dipendenza e di subalternità con il contesto degli interessi e delle forze politiche italiane. Tale rapporto sembra sempre più inaccettabile non perché sia una novità […]

Continue reading →

Questione linguistica, equivoci teorici e inerzia politica

C’è un errore di fondo nell’impostazione dominante della questione linguistica sarda. Dipende dal fatto che essa è incastrata dentro un contesto culturale e politico “regionale”, vincolata a categorie concettuali e a confini discorsivi che ne hanno deteriorato le possibilità di dispiegare appieno tutti i suoi aspetti e di trovare soluzioni non solo condivise ma anche […]

Continue reading →