Lezioni da imparare

Un fantasma si aggira per l’Europa, è il fantasma del populismo. Sotto questa etichetta di comodo finiscono un po’ tutti i risultati elettorali che rompono lo status quo dell’establishment continentale, dalla vittoria di Syriza in Grecia, al successo dei nazionalisti polacchi a quello di Podemos e analoghi in Spagna.

Continue reading →

Per una pedagogia della complessità

La fase storica che stiamo vivendo ci espone a un grado di complessità che non siamo in grado di governare né di comprendere tramite i criteri interpretativi consolidati. A un modello economico generale ancora basato sul capitale corrisponde una rete di relazioni produttive, sociali, culturali e affettive liquefatta e multidimensionale, non ancorata a strutture stabili […]

Continue reading →

Il dovere di scegliere

Una delle narrazioni egemoniche di questi tempi dipinge la politica come sostanzialmente inutile o addirittura dannosa, condanna in massa i partiti politici e tende a ridimensionare le istituzioni rappresentative, tanto a livello globale, quanto a livello locale. Un esempio chiaro è stata la campagna contro le province, messa in atto nell’ambito italiano lo scorso anno […]

Continue reading →

Oltre il limite

Ci sono molte domande da fare e da farsi a proposito di quanto succede in Sardegna in questi giorni. L’impressione infatti è di essere risucchiati in un vortice di nonsenso più potente del solito. Forse l’urgenza del reale, la forza intrinseca dei fenomeni storici in corso, è così grande che ad essa deve corrispondere una […]

Continue reading →