Raccontiamocela tutta

Non è una fine d’anno che ispiri ottimismo. Inutile elencare i motivi, sono tanti. Avevo perciò intenzione, sardomasochisticamente, di contribuire a mantenere elevato il livello di depressione commentando un paio di articoli usciti su altrettanti blog sardi in questi giorni. Riguardano temi consueti in questo spazio e sono di interesse generale, quindi niente di strano.

Continue reading →

Crisi dell’informazione locale, questione politica

Nei giorni scorsi ha fatto rumore lo stato di crisi proclamato dall’emittente televisiva Videolina. Si è parlato di licenziamenti e di ridimensionamento delle produzioni. Una notizia che fa seguito alla crisi, ancora più drammatica e ormai consumata, dell’altra emittente Sardegna1. Si tratta evidentemente dei sintomi di un malessere strutturale, non di una situazione occasionale, malessere […]

Continue reading →

Chiarimenti necessari su autodeterminazione, Europa, Italia, Sardegna e tentativi di mistificazione vari

I mass media italiani devono occuparsi per forza di autodeterminazione, costretti dagli eventi, e lo fanno come al solito all’italiana. Ossia, in modo superficiale, provinciale, spesso tendenzioso. Non c’è da meravigliarsi. L’establishment italico è sempre lo stesso, da che l’Italia è stata fatta poco più di un secolo e mezzo fa. È lo stesso per […]

Continue reading →

Mortiferi inquinamenti

Da qualche giorno le pagine della Nuova Sardegna ospitano il lancio promozionale di una collana di libri, prossimamente allegata al giornale. La collana si intitola Le guerre dei sardi e consta di diversi volumi dedicati alla presunta abilità guerresca della nostra genia. Nella presentazione che ne fa Manlio Brigaglia si illustrano i contenuti dei vari […]

Continue reading →

L’ammonimento di Kant

Nella sua Critica della ragion pratica Immanuel Kant diceva: “Opera in modo che la massima della tua volontà possa sempre valere in ogni tempo come principio di una legislazione universale”. In altre parole, quel che va bene per te deve andare bene anche per gli altri, altrimenti forse stai sbagliando qualcosa. Giusta o no che […]

Continue reading →

Da che parte stai?

Noi sardi ci conosciamo poco, sicuramente meno di quanto crediamo. Preferiamo affidarci ai luoghi comuni e non darcene troppo pensiero. In particolare non conosciamo la Sardegna, abbiamo un’idea estremamente semplificata e direi turistica (per parafrasare Marcello Fois) della nostra terra e di tutto ciò che la riguarda. Su questo il sistema di potere vigente (vigente […]

Continue reading →

Apparati di dominio, manipolazione, ignoranza di sé

Si fa un gran parlare di suicidi in Sardegna, attribuiti – spesso frettolosamente – a cause economiche. Non si approfondisce invece mai l’analisi dei motivi strutturali della crisi. Il sensazionalismo giornalistico, buono per vendere qualche copia in più o alzare l’audience del tiggì della sera, non si nutre di informazioni complesse, né ama solleticare lo […]

Continue reading →

L’autodeterminazione dei sardi e la rimozione dell’ineludibile

Le polemiche sulla composizione delle liste per le elezioni italiane del 24 e 25 febbraio prossimi hanno evidenziato un nodo strutturale della nostra condizione storica: il mai risolto rapporto di dipendenza e di subalternità con il contesto degli interessi e delle forze politiche italiane. Tale rapporto sembra sempre più inaccettabile non perché sia una novità […]

Continue reading →