Rivoluzione

Pare che la metà della ricchezza degli italiani sia appannaggio di un decimo della popolazione. Niente male come redistribuzione. Poi dice che stiamo meglio che nel medioevo! Cari miei, le ricadute “espansive” (per dirla con Gramsci) della rivoluzione borghese e dell’imposizione universale della logica del capitale sono belle che finite da quarant’anni. Quello che serve […]

Continue reading →

Sulcis in fundo

Al peggio non c’è mai fine. Quando hai toccato il fondo, puoi sempre cominciare a scavare. Devo continuare? Dice, più squalificata di così, la classe politica sarda, non si può. E invece questi riescono sempre a stupirti.

Continue reading →

Anime prigioniere

Nella puntata di ieri della nota trasmissione RAI Annozero, tra le altre cose si è parlato della lotta condotta da alcuni dipendenti della Vinyls di Porto Torres. La famosa faccenda dell’Isola dei cassintegrati, formato mediatico di successo.

Continue reading →

Siamo sicuri?

Ieri è successo un incidente sul lavoro. Sono morte tre persone. È successo nella più grande raffineria del Mediterraneo. Il complesso industriale è di proprietà della famiglia milanese dei Moratti. La società cui fa riferimento tale complesso industriale è la SARAS.

Continue reading →

Il lavoro degli altri

In Sardegna vige una regola balzana, nel mondo del lavoro. Non è esattamente una regola generalizzata, ma vi si attengono scrupolosamente moltissimi lavoratori (in senso lato: dall’operaio, all’artigiano, all’impresario edile, al geometra, ecc.).

Continue reading →