Chiarimenti necessari su autodeterminazione, Europa, Italia, Sardegna e tentativi di mistificazione vari

I mass media italiani devono occuparsi per forza di autodeterminazione, costretti dagli eventi, e lo fanno come al solito all’italiana. Ossia, in modo superficiale, provinciale, spesso tendenzioso. Non c’è da meravigliarsi. L’establishment italico è sempre lo stesso, da che l’Italia è stata fatta poco più di un secolo e mezzo fa. È lo stesso per […]

Continue reading →

Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare

Anche tra la Sardegna e l’Italia c’è di mezzo il mare. Il mare stabilisce la distanza tra la finzione illusoria e la cruda realtà. La demagogia spicciola, da ciarlatani senza risorse, è l’unica soluzione per la nostra classe politica. Incapace di darsi una credibilità che i fatti le hanno inesorabilmente sottratto, privo di visione, di […]

Continue reading →

Sardi e/o italiani

I sardi in genere non si pongono il problema della propria identificazione nazionale. Benché il tema sia sentito e dibattuto, in realtà ho idea che per la maggior parte di noi ci siano questioni più pressanti di cui occuparsi, così lo si relega nell’ambito dei problemi meno urgenti. Nonostante questo, il dato relativo alla percezione […]

Continue reading →

Un’espressione geografica

Quella che attraversa l’Italia in questo periodo non è una crisi contingente, l’esito locale di un momentaneo sbandamento della civiltà occidentale. La fase di crisi di civiltà esiste, intendiamoci, e l’Italia non può esserne esentata. Ma quel che succede nel bel paese dove il sì suona è qualcosa di parzialmente diverso e più profondo, che […]

Continue reading →

Tra la vita e la morte

L’Italia si divide sullo stato vegetativo permanente di una povera donna che non ha più voce in capitolo su se stessa: è sempre comodo sollazzare l’opinone pubblica teledipendente con questioni di principio irrisolvibili, per alterarne il senso critico e distrarla da altro. 

Continue reading →

Rigurgiti e miasmi

Brutta aria, entro i confini dello stato italiano. Non sono solo le puzze assortite di immondizia ad avvelenare l’atmosfera, ma anche il fetore di rigurgiti ben identificabili. Ciò che non è stato digerito e metabolizzato, nella storia come nel corpo umano, tende a riproporsi. Magari ha l’aspetto un po’ diverso, ma la sostanza è la […]

Continue reading →