La storia è politica?

Il pezzo qui dedicato a NurNet ha suscitato diverse reazioni. Naturalmente è sacrosanto che si discuta e ci si confronti ed anzi questo dovrebbe essere il senso di ogni intervento nella sfera del discorso pubblico. Noto tuttavia che in pochissimi casi e solo marginalmente si è entrati nel merito dei problemi sollevati. Sarà bene, dunque, […]

Continue reading →

Essenzialismi culturali, populismo e progetti politici opachi

Da circa un anno opera in Sardegna un’entità chiamata NurNet. Nata come operazione di raccolta e diffusione di immagini archeologiche sui social media, diventata una sorta di polo di attrazione per contestatori delle verità storico-archeologiche ufficiali, ha assunto nel corso dei mesi una dimensione tale da pretendere di avere voce in capitolo non solo su […]

Continue reading →

Gigi Riva e l’eterogenesi dei fini

Gigi Riva compie settant’anni. Non c’è bisogno di spiegare chi sia. Luigi Riva, noto Gigi, è un personaggio dell’immaginario, più che una persona in carne e ossa. Neanche la facilità di incontrarlo per strada, a Cagliari, nei suoi percorsi consueti, sminuisce l’aura di leggenda che lo accompagna. È un dato di fatto, ormai acquisito. Lo […]

Continue reading →

Se ti vedi inferiore, sei inferiore

Ci sono occasioni in cui si manifesta con evidenza sorprendente il retaggio della nostra ideologia dominante. Non c’è nemmeno bisogno di inventarsi niente, la debolezza e la mediocrità della nostra classe politica e direi dell’intera nostra classe dirigente emergono per inerzia, come per un riflesso pavloviano.

Continue reading →

Recensione: CELESTINO TABASSO, Forse non fa. Dieci errori da evitare a Cagliari, Napoli-Bologna, Caracò editore, 2013

Esiste un filone piuttosto consistente, nella letteratura e nella saggistica sarda, che si occupa del nostro mito identitario, dei nostri stereotipi e delle narrazioni che ne discendono. Apparentemente si tratta di opere sì eterogenee, ma tutte indirizzate a un medesimo obiettivo: decostruire l’immagine che i sardi e/o i non sardi hanno dei sardi stessi, di […]

Continue reading →