Essenzialismi culturali, populismo e progetti politici opachi

Da circa un anno opera in Sardegna un’entità chiamata NurNet. Nata come operazione di raccolta e diffusione di immagini archeologiche sui social media, diventata una sorta di polo di attrazione per contestatori delle verità storico-archeologiche ufficiali, ha assunto nel corso dei mesi una dimensione tale da pretendere di avere voce in capitolo non solo su […]

Continue reading →

Raccontiamocela tutta

Non è una fine d’anno che ispiri ottimismo. Inutile elencare i motivi, sono tanti. Avevo perciò intenzione, sardomasochisticamente, di contribuire a mantenere elevato il livello di depressione commentando un paio di articoli usciti su altrettanti blog sardi in questi giorni. Riguardano temi consueti in questo spazio e sono di interesse generale, quindi niente di strano.

Continue reading →

Crisi dell’informazione locale, questione politica

Nei giorni scorsi ha fatto rumore lo stato di crisi proclamato dall’emittente televisiva Videolina. Si è parlato di licenziamenti e di ridimensionamento delle produzioni. Una notizia che fa seguito alla crisi, ancora più drammatica e ormai consumata, dell’altra emittente Sardegna1. Si tratta evidentemente dei sintomi di un malessere strutturale, non di una situazione occasionale, malessere […]

Continue reading →

Buoncammino, luogo simbolico

Non si sa che fare dell’ex carcere di Buoncammino. Ovviamente gli appetiti su un bene immobile del genere, 15mila metri quadri in piena città e in posizione panoramica, sono tanti, da quelli dello stato centrale, a quelli dei notabili casteddai, sempre ingordi di buoni affari a spese della collettività, fino a quelli dei centri di […]

Continue reading →

La sentenza capitale sulla aspirante capitale

AGGIORNATO (Se hai già letto questo post, vai direttamente all’aggiornamento) Dice che ci sono rimasti male. Qualcuno aveva davvero sperato che Cagliari potesse essere promossa a “capitale europea della cultura” per il 2019, anno in cui tale ruolo spetterà all’Italia (sempre che esista ancora). La platea dei delusi è eterogenea: chi si aspettava di essere […]

Continue reading →

Grazia Deledda, emblema di un equivoco storico

Ricorre oggi l’anniversario del conferimento del premio Nobel a Grazia Deledda, nel 1926, evento tanto evocato quanto bistrattato della nostra memoria collettiva. Il riconoscimento internazionale pare aver fatto più male che bene alla considerazione diffusa della scrittrice nuorese, trattata spesso come un’usurpatrice di fama immeritata, o – dai sardi – come una traditrice della sua […]

Continue reading →

Patrimonio culturale e guerre di bottega: come si sopravvaluta un caso specifico a danno di tutto il resto

C’è qualcosa di estremamente irritante nel profluvio di polemiche e commenti a proposito del Teatro Lirico di Cagliari e della nomina della nuova sovrintendente. Come si sa, nei giorni scorsi, in virtù delle prerogative del suo ruolo, il sindaco di Cagliari Massimo Zedda ha nominato la nuova dirigente dell’ente lirico cagliaritano, Marcella Crivellenti. Ne sono […]

Continue reading →