Per sottrarsi al dominio bisogna sconfiggerne l’egemonia: verso una via sarda alla democrazia (1/2)

Ci sono tante questioni aperte sul tappeto, in Sardegna, questioni che sembrano eterne e quasi irrisolvibili per loro natura. Oppure perché i Sardi, per un proprio difetto congenito, non sono in grado di risolverle. Almeno, questa è la spiegazione “ufficiale”. È la spiegazione di tutto l’establishment politico-affaristico (i Sardi come inconveniente, come “limite”). È la […]

Continue reading →

Negazionismo climatico, speculazioni e colonialismo in Sardegna

Oggi ho commentato una notizia che – come spesso accade, lo confesso – ho scovato tramite i social. Sulle pagine della Nuova da qualche giorno è in corso un dibattito su questioni ambientali e questioni socio-economiche annesse. Un intervento in proposito dell’ex sindaco di Oristano Guido Tendas (PD) ha suscitato la risposta pubblica, su Facebook, […]

Continue reading →

Questione identitaria sarda, suo uso ideologico e suoi fraintendimenti, nell’ottica di un’autodeterminazione democratica

Sul profilo Facebook dell’amico Emiliano Longobardi è nata una discussione a proposito di specialità sarda, mitologie annesse e trattamento mediatico e commerciale delle medesime. Un discorso che in questa sede è di casa. In particolare ho avuto un interessante scambio di vedute con Cesare Giombetti. Riporto qui alcune sue obiezioni e le mie risposte, senza […]

Continue reading →

Esce Menelique, magazine radicale e internazionale

Fortunatamente esistono ancora dei folli visionari che non si accontentano dell’esistente. Ideare, progettare e realizzare una nuova rivista, con qualche ambizione in termini di contenuti e di confezione grafica, è un atto di coraggio già di per sé. Diventa quasi un atto sovversivo se i contenuti in questione non assecondano l’egemonia culturale dominante. Menelique si […]

Continue reading →

Sardi, vil razza dannata (e ingrata), o del razzismo più o meno consapevole

Tra le tante polemiche social di questo periodo, una ha riguardato un importante esponente del PD, Gianni Cuperlo, e alcune sue dichiarazioni sulla Sardegna. Il tutto è nato da alcuni lanci giornalistici, sintetizzati in titoli ad effetto. Uno è questo: Alle polemiche (cui ho contribuito, lo ammetto), sono seguiti tentativi di replica e/o di contestazione […]

Continue reading →

Egemonia culturale e nazionalismo tra Italia e Sardegna

Quando si prova a raccontare la storia della Sardegna contemporanea a interlocutori italiani, c’è sempre una reazione di incredulità e spesso di rifiuto. Incredulità e rifiuto sono direttamente proporzionali al grado di istruzione dell’interlocutore e crescono in presenza di specifiche competenze storiche. Questo avviene anche nel caso che l’interlocutore sia sardo, ma non si sia […]

Continue reading →

Greta, il futuro e noi

Sì, noi. Tutti noi. La vagonata di complottismi da quattro soldi, ma persino le critiche più ponderate, riversati sulle grandi manifestazioni di venerdì 15 marzo non possono nascondere una verità: abbiamo un grosso problema e non lo stiamo affrontando. In molti hanno provato a spostare il focus su Greta Thunberg, diventata da promotrice a icona, […]

Continue reading →

La politica sarda e la questione dell’autodeterminazione dopo le elezioni

Il post elezioni in Sardegna non sembra aver suscitato particolari riflessioni, tanto meno analisi ponderate e opportunamente contestualizzate. Al solito, inutile aspettarsi qualcosa dalla stampa sarda, per altro largamente schierata a favore della compagine di “centrosinistra” e del candidato Massimo Zedda. La sconfitta di quest’ultimo, a dispetto di tale sostegno mediatico (e di un certo […]

Continue reading →