Politica in Sardegna. Se vuoi cambiarla, devi cambiare il modo di fare politica: modelli organizzativi e di leadership a confronto

Uno dei motivi per cui la Sardegna non riesce a trovare un’alternativa credibile all’apparato colonial-clientelare dominante è che sono troppo labili e vaghi i confini etici, teorici e pragmatici tra i diversi modelli di processo decisionale e di leadership in campo. Mi spiego. Possiamo ricondurre essenzialmente a due le diverse forme di organizzazione e di […]

Continue reading →

Questione identitaria sarda, suo uso ideologico e suoi fraintendimenti, nell’ottica di un’autodeterminazione democratica

Sul profilo Facebook dell’amico Emiliano Longobardi è nata una discussione a proposito di specialità sarda, mitologie annesse e trattamento mediatico e commerciale delle medesime. Un discorso che in questa sede è di casa. In particolare ho avuto un interessante scambio di vedute con Cesare Giombetti. Riporto qui alcune sue obiezioni e le mie risposte, senza […]

Continue reading →

La politica sarda e la questione dell’autodeterminazione dopo le elezioni

Il post elezioni in Sardegna non sembra aver suscitato particolari riflessioni, tanto meno analisi ponderate e opportunamente contestualizzate. Al solito, inutile aspettarsi qualcosa dalla stampa sarda, per altro largamente schierata a favore della compagine di “centrosinistra” e del candidato Massimo Zedda. La sconfitta di quest’ultimo, a dispetto di tale sostegno mediatico (e di un certo […]

Continue reading →

Democrazia ed elezioni, una relazione non scontata

Siamo in periodo elettorale e probabilmente è il momento meno adatto per la riflessione. Come si sa, le elezioni sono un gioco che ha le sue proprie regole, le sue dinamiche, un suo meccanismo interno. Partecipare significa accettarne le condizioni e calibrare la propria partecipazione in base a ragionamenti pragmatici. Stiamo parlando di democrazia rappresentativa, […]

Continue reading →