Il mondo della cultura, della letteratura, dell’arte e dello spettacolo a sostegno della battaglia civile sulle servitù e le attività militari in Sardegna

Non sempre è facile mobilitare intellettuali, artisti, gente del variegato mondo della cultura, a sostegno di battaglie civili e politiche complesse, ostiche, non molto glamour come questa. In questo caso, tante persone, non solo sarde, hanno mostrato un’immediata adesione a un appello che non vuole esaurire il problema dell’asservimento militare della Sardegna né limitarsi a […]

Continue reading →

Per sottrarsi al dominio bisogna sconfiggerne l’egemonia: verso una via sarda alla democrazia (2/2)

La Sardegna, oltre al primato delle aree adibite a usi militari dell’intero territorio statale (circa il 60%) e a quello delle aree inquinate da bonificare (Aree SIN, ecc.), vanta anche il primato di suicidi e di uso di antidepressivi. E anche quanto a ludopatia non siamo proprio agli ultimi posti. Non so questi dati siano […]

Continue reading →

Per sottrarsi al dominio bisogna sconfiggerne l’egemonia: verso una via sarda alla democrazia (1/2)

Ci sono tante questioni aperte sul tappeto, in Sardegna, questioni che sembrano eterne e quasi irrisolvibili per loro natura. Oppure perché i Sardi, per un proprio difetto congenito, non sono in grado di risolverle. Almeno, questa è la spiegazione “ufficiale”. È la spiegazione di tutto l’establishment politico-affaristico (i Sardi come inconveniente, come “limite”). È la […]

Continue reading →

Letture estive edificanti: libri che, secondo me, vale la pena leggere

Vorrei segnalare alcuni libri che ho letto quest’estate e che mi pare valga la pena di consigliare. Non c’è un criterio organico, in questi consigli di lettura, e forse nemmeno un filo conduttore unico. Ma non è detto. ————————————————– Inizierei con un romanzo storico, La grammatica di Febrés (Arkadia, 2019), di Nicolò Migheli. L’autore è […]

Continue reading →